L'aumento della quota ottenuto dall'elica a giri costanti non poteva essere mantenuto efficacemente se alle alte quote il motore perdeva potenza. [117], Tra l'agosto e il settembre del 1906, i fratelli Jacques e Louis Breguet fecero alzare da terra di circa sessanta centrimetri un instabile autogiro chiamato Gyroplane I, con un pilota a bordo; la macchina, propulsa da un motore a benzina, era però fissata al suolo con delle funi di sicurezza. Il problema fu risolto dall'inventore e scienziato francese Jacques Alexandre César Charles con l'impiego del gas idrogeno. [134], Nel 1923 i tenenti John Macready e Oalkey Kelly dell'U.S.Army compirono il primo volo coast-to-coast degli Stati Uniti, volando da Long Island a San Diego in circa 27 ore. Il 28 settembre 1924 due Douglas World Cruiser (erano partiti in quattro) riuscirono a completare dopo cinque mesi il primo giro del mondo in aereo. L'italiano Macchi-Castoldi M.C.72, progettato per la corsa ma completato troppo tardi per potervi partecipare, stabilì nel 1934 un record di velocità tuttora[139] imbattuto per gli idrovolanti a elica. Ma finchè l'elica era collegata direttamente all'asse del motore ciò era impossibile. [164] Altri aerei di linea a reazione cominciarono a entrare in servizio nell'URSS (Tupolev Tu-104)[165] e in altre parti del mondo negli anni cinquanta, ma fu solo tra gli anni sessanta e settanta che aerei come i Boeing 707, 727, 737 e 747, insieme al Douglas DC-9 e all'Airbus A300, iniziarono a rendere il volo un fatto accessibile alle masse. Vennero introdotte, al bordo di entrata alette ipersostentatrici sia fisse (es. Idrovolante a galleggianti (scarponi) L'idrovolante a galleggianti presenta una struttura analoga all'omologo velivolo terrestre. La pressurizzazione all’interno dell’aereo è necessaria perché all’esterno a 10.000 metri di altezza l’aria è assai rarefatta e gelida (la temperatura si aggira … [200], Venuta meno la spinta al progresso tecnologico e al miglioramento delle prestazioni garantita, fino al 1991, dalla guerra fredda, l'industria dell'aviazione militare ha conosciuto un complessivo rallentamento. Morì nel 1869 a causa di un incidente capitato durante un volo in occasione della Pentecoste. Il nuovo equilibrio, spesso chiamato l'"equilibrio del terrore", era basato sulla possibilità di entrambi i blocchi (quello occidentale gravitante intorno agli USA e quello orientale intorno all'URSS) di distruggere completamente quello avversario, il quale avrebbe fatto in tempo a sua volta a sganciare centinaia di bombe atomiche per rappresaglia su chi aveva scatenato l'attacco, causando la distruzione mutua assicurata. Oltre alle difficoltà oggettive per le nazioni che vedevano avvicinarsi la guerra non vi erano le idee chiare di cosa avessero bisogno. Coronavirus, passeggera di 28 anni infettata nel bagno di un aereo da Milano. [31][32], Quello che risulta più notevole delle idee, dei progetti e delle eventuali realizzazioni di Leonardo comunque è il minuzioso procedimento di osservazione di cui esse erano il risultato: nel suo Codice sul volo degli uccelli, noto anche come Trattato delli uccelli, cominciato nel 1505 e rimasto incompiuto, egli mirava (sempre tramite osservazione degli uccelli stessi) a comprendere e a descrivere le dinamiche fisiche del volo, partendo dall'anatomia degli uccelli per giungere fino alla comprensione del concetto di resistenza aerodinamica;[31] in tale opera egli annotò le sue osservazioni sul volo degli uccelli e progettò con dovizia di particolari la sua macchina più evoluta, il Grande nibbio, ideata osservando il volo di un nibbio reale. Le ingenti perdite di costosi aerei da guerra, inclusi i bombardieri B 52, e degli equipaggi, operate dai caccia vietnamiti ebbero un enorme impatto morale e propagandistico per la popolazione nord-Vietnamita (che smetteva di sentirsi "bersaglio passivo") e per quello sud-vietnamita (che iniziò a considerare i nord-vietnamiti come superiori, da un punto di vista militare)e verso gli USA, fiaccando il morale della nazione. Comunque, il dispositivo basato su una lampada in un involucro è documentato in precedenza e, secondo il sinologo britannico Joseph Needham, i palloni ad aria calda erano conosciuti in Cina già dal III secolo a.C. Durante la dinastia Yuan (XIII secolo) sotto signori come Kublai Khan, le lampade rettangolari divennero popolari nelle celebrazioni, durante le quali erano solite attrarre grandi folle. Ecco come può accadere. [135], I primi servizi di posta aerea nacquero prima ancora dell'inizio degli anni venti: La Ligne francese, poi Aéropostale, iniziò a operare nel 1919 e nello stesso anno anche in America vennero messi in piedi dall'esercito i primi collegamenti (New York-Washington, New York-Chicago, poi anche New York-San Francisco) finché le poste non divennero in grado di gestirli da sé. [127] Durante la statica e logorante fase della guerra di trincea, gli aerei continuarono a fornire agli alti comandi preziose informazioni tattiche, specialmente dopo l'introduzione delle macchine fotografiche a bordo a partire dal 1915; tuttavia, l'aereo cominciò ben presto a essere impiegato anche per colpire soldati e mezzi nemici con attacchi al suolo e bombardamenti tattici, dapprima in via sperimentale con aerei adattati al meglio, poi con sempre maggiore efficacia grazie a sistemi d'arma progettati apposta. In questa occasione l'esercito degli Stati Uniti, corso in supporto del Vietnam del Sud, si trovò in gravi difficoltà nel tentativo di fronteggiare la guerriglia dei Viet Cong nordvietnamiti; l'aviazione statunitense, contrastata da caccia di produzione russa come i MiG-21, agì su tre fronti: con il supporto ravvicinato alle truppe di terra garantito da cacciabombardieri come i Douglas A-1 e A-4 e il McDonnell Douglas F-4; con le missioni degli elicotteri, sia di tipo "cerca e distruggi" (con macchine come il Bell AH-1) sia finalizzate all'evacuazione dei feriti e al trasporto (con i Bell UH-1 e i Sikorsky CH-54); con i bombardamenti pesanti sulle basi nordvietnamite e sulle vie di comunicazione portati a termine dai B-52 riconvertiti al ruolo di bombardieri convenzionali. Si trattò del primo conflitto in cui gli aeroplani a getto rivestirono un ruolo centrale, e segnò in sostanza la fine dell'impiego in prima linea dei velivoli ad ala fissa a pistoni (con poche eccezioni). La struttura che sosteneva il timone frontale si ruppe, ma la maggior parte della macchina non riportò danni. [151], Nel febbraio 1942 gli inglesi e gli statunitensi iniziarono la grande campagna di bombardamenti strategici around the clock: le città e le strutture industriali e logistiche tedesche sul territorio nemico venivano colpite dai Boeing B-17 e Consolidated B-24 americani di giorno, e dagli Short Stirling, Handley-Page Halifax e Avro Lancaster inglesi di notte. Jan Wnęk fece molti voli pubblici su distanze consistenti tra il 1866 e il 1869, specialmente durante feste religiose, carnevali e celebrazioni di Capodanno. [189], Le principali direttrici su cui si è andato sviluppando il trasporto aereo di linea sono due: da una parte quella dei jet wide-body medio-piccoli, generalmente bimotori, capaci di autonomie regionali, nazionali o internazionali, ma non intercontinentali; tra di essi si annoverano le varie versioni aggiornate delle famiglie Boeing 737 e Airbus A320, oltre ai Boeing 757 e 767, al McDonnell Douglas MD-11 e al Tupolev Tu-154. Army); tuttavia al momento dello scoppio della prima guerra mondiale nessun esercito era ancora dotato di una consistente forza aerea (non esistevano nemmeno velivoli progettati apposta per essere aerei militari) e inoltre tra gli alti comandi era diffuso un certo scetticismo riguardo alle reali potenzialità dell'aereo in campo bellico. Il 5 ottobre 1905, Wilbur volò per 39 chilometri in 39 minuti e 24 secondi.[95][96][97]. Se negli aerei terrestri il contatto con il terreno avviene attraverso le ruote del carrello, questo tipo di idrovolanti monta uno o due galleggianti o scarponi, che lo sopraelevano dalla superficie acquatica.A … [39] Il problema più grave con cui il progetto di Lana avrebbe dovuto fare i conti sarebbe stata la pressione atmosferica, che avrebbe sicuramente schiacciato le sfere in cui fosse stato fatto il vuoto; Lana aveva considerato questa possibilità, ma l'aveva esclusa ritenendo che la forma sferica, grazie alla sua simmetria, avrebbe potuto resistere a praticamente qualunque pressione. [142], Anche il dirigibile conobbe di nuovo una breve epoca di popolarità, specialmente grazie alle lussuosissime aeronavi Zeppelin, come ad esempio l'LZ 127, che nell'estate 1929 diede una spettacolare dimostrazione delle sue capacità compiendo un volo passeggeri intorno al mondo durato 21 giorni. [67][68], Tra gli anni ottanta e gli anni novanta altri sperimentatori fecero progredire notevolmente la formula dell'aliante: tra di essi si ricordano Percy Pilcher, John Montgomery, Wilhelm Kress, Lawrence Hargrave;[69] tuttavia il più degno di nota, colui che perfezionò al massimo gli alianti, i deltaplani e la loro aerodinamica prima dei fratelli Wright, fu probabilmente Otto Lilienthal. Tutti questi aerei erano subsonici, salvo poter superare di poco Mach 1 in picchiata. Ferdinando Pedriali, «Aerei italiani in Libia (1911-1912)», Enciclopedia del Volo – dal 1939 al 1945, Aerei di tutto il mondo – civili e militari, Downfall: The End of the Imperial Japanese Empire. La seconda guerra mondiale iniziò, il 1º settembre 1939, con l'invasione della Polonia da parte dell'esercito della Germania nazista. [23][24] La sua morte, dodici anni dopo, può essere stata accelerata dalla ferita. Pur non potendo volare, il suo congegno rallentò la caduta, e il temerario se la cavò con lesioni minori: il suo apparecchio oggi è considerato un antesignano del moderno paracadute. [170], La prima generazione di jet militari (a parte quelli messi in campo dalla Germania nazista alla fine della seconda guerra mondiale) era composta da aerei come gli inglesi Gloster Meteor (entrato in servizio prima dell'armistizio del 1945), de Havilland Vampire e English Electric Canberra, lo svedese Saab Tunnan, gli statunitensi Lockheed F-80, North American F-86, Republic F-84 e i sovietici Ilyushin Il-28, Mikoyan-Gurevich MiG-15 e MiG-17. [204], Questo comparto del mondo del volo è cambiato relativamente poco nel corso degli anni: molti dei modelli citati sono ancora in produzione dopo più di cinquant'anni, e vengono ancora diffusamente impiegati dagli aeroclub di tutto il mondo. [154], Sul fronte del Pacifico la guerra finì con lo sgancio di due bombe nucleari sulle città giapponesi di Hiroshima e Nagasaki, in un'azione che, causando circa duecentomila morti,[155][156] coronò una campagna di bombardamenti tradizionali che durava da tutto il 1945, e che aveva già messo in ginocchio la capacità industriale del Giappone e la sua popolazione. L'introduzione dell'elica a passo variabile (o a giri costanti) ottimizzò la resa dei motori e aumentò dai 1500 ai 2000 metri la quota massima di salita e dai 50 agli 80 km/h la velocità massima raggiungibilli. [46], Durante l'assedio di Parigi nella guerra franco-prussiana (1870), decine di palloni francesi trasportarono centinaia di chilogrammi di posta (oltre a persone e piccioni viaggiatori) oltre le linee nemiche che circondavano la città. [38] Nel 1670 pubblicò un lavoro, intitolato Prodromo overo saggio di alcune inventioni in cui studiava approfonditamente la fisica del volo, con particolare riferimento all'ambito del "più leggero dell'aria". Esso però era scarsamente affidabile, e i primi veri aeroplani efficienti capaci di decollare e ammarare sull'acqua furono realizzati da Glenn Curtiss nel 1911[121] e da Mario Calderara, il primo pilota brevettato in Italia, nel 1912. [43], Tuttavia, l'aria calda non era un mezzo efficiente per tenere in volo i palloni: man mano che essa si raffreddava, la mongolfiera tendeva a scendere; tentando di riscaldare costantemente l'aria con una fiamma si rischiava seriamente di incendiare gli involucri di carta o di tela. Per tutta la prima guerra mondiale intorno ai piloti (e specialmente agli assi) rimase un'aura romantica di cavalleria e sportività, spesso non smentita dai fatti, anche se l'aviazione aveva ormai definitivamente perso la sua innocenza. Oggi è costruito principalmente nella versione cargo. Si svilupparono in tal modo i compressori dei motori. Frequently asked questions: how many people died as a result of the atomic bombings? [22], Ventitré anni dopo, nell'875, Abbas Ibn Firnas (ormai sessantacinquenne) si lanciò a sua volta da una collina impiegando un rudimentale libratore, comunque molto più simile a un moderno aliante che a un goffo mantello-paracadute. La prima, l'LZ 1, fu un successo solo parziale poiché era afflitta da una serie di problemi tecnici. Anche grazie all'intervento costante dei suddetti cacciabombardieri nell'appoggio tattico alle truppe di terra, il 25 agosto gli angloamericani entrarono a Parigi, e – salvo l'interruzione dell'avanzata causata dalla controffensiva tedesca delle Ardenne, proseguirono stabilmente fino a giungere poco distante da Berlino nella primavera del 1945. [172] Essa fu anche la prima guerra in cui l'elicottero conobbe un impiego su larga scala, nel ruolo di aeroambulanza per l'evacuazione medica (medevac). I francesi provarono a usare mitragliatrici anteriori fissate sopra il motore corazzando le pale dell'elica (Morane-Saulnier Type N), ma il sistema era inefficiente. 15 49.0138 8.38624 arrow 0 arrow 0 4000 1 0 horizontal https://galleriaeronautica.it 300 [179] Tuttavia anche l'aeronautica vide progressi collegati alla volontà di spingersi sempre più avanti dell'avversario politico,[180] in particolare con una serie di record stabiliti da aerei sperimentali della NACA, poi NASA. Ma è altrettanto vero per i jet subsonici, che usano meno carburante per passeggero. Gli aerei di questo periodo erano, tra gli altri, lo Junkers F 13, il Fokker F.10, il Boeing 247 e il Douglas DC-2, a cui si aggiungevano i grandi idrovolanti come il Boeing 314, il Sikorsky S-42, lo Short Empire. La seconda metà del Novecento ha visto la diffusione del trasporto aereo presso tutte le fasce della popolazione dei paesi avanzati, mentre aeroplani ed elicotteri, sempre più raffinati anche dal punto di vista dell'elettronica, sono stati impiegati praticamente in tutti i conflitti armati. Sempre tra gli anni venti e gli anni trenta, inoltre, nacquero i primi collegamenti regolari per via aerea destinati ai passeggeri: la compagnia aerea tedesca Deutsche Luft-Reederei compì il primo volo passeggeri dell'era postbellica il 5 febbraio 1919, seguita appena tre giorni dopo dal primo collegamento Parigi-Londra dei francesi … Oltre ai miti come quello di Dedalo e Icaro, la storia dell'aviazione si occupa anche, ad esempio, dei primi oggetti volanti legati alle antichissime tradizioni cinesi ed indiani della lanterna volante e dell'aquilone. [184] Notare che questo non è considerato il record di velocità per gli aeroplani perché, secondo i regolamenti della Fédération Aéronautique Internationale, l'ente responsabile dell'omologazione dei primati aeronautici, un record è valido esclusivamente se l'aeroplano che l'ha infranto l'ha fatto decollando con i suoi soli mezzi:[107] l'X-15, invece, veniva lanciato da un B-52 in volo. Il neozelandese Lyman Gilmore dichiarò di esserci riuscito nel 1902 con un monoplano a vapore di sua concezione, ma non esistono prove (oltre la sua testimonianza) che questo volo abbia davvero avuto luogo. [41][42][43], Tra il giugno e il novembre del 1783 i Montgolfier avevano progettato, costruito e collaudato diversi palloni, tutti di carta e basati sull'aria calda come fonte di spinta verso l'alto: avevano testato dapprima un piccolo pallone senza equipaggio, poi ne avevano fatto volare uno più grande con a bordo una pecora, un'anatra e un gallo; avevano provato un pallone con equipaggio ancorato a terra con dei cavi e infine, dopo aver avuto successo in queste prove, avevano effettuato il primo volo libero di un equipaggio umano: il 21 novembre, decollati dal centro di Parigi, Pilâtre de Rozier e Laurent volarono per circa 25 minuti, percorrendo una distanza di 9 chilometri. Nel giugno 1941 la Germania attaccò l'URSS, rompendo il patto di non aggressione e aprendo il fronte orientale. [74], Riprendendo da dove Lilienthal aveva lasciato, l'ingegnere francese emigrato negli Stati Uniti Octave Chanute cominciò a progettare alianti e deltaplani dalla fine degli anni ottanta. L'Il-96 è un velivolo da passeggeri a corpo largo, la cui creazione è iniziata nell'Ilyushin Design Bureau già dalla fine degli anni '70 del secolo scorso. [49], Fu, però, l'introduzione del motore a combustione interna a causare l'esplosione della popolarità del dirigibile: il primo volo di una macchina con questo tipo di propulsore avvenne nel 1872, quando l'ingegnere tedesco Paul Haenlein fece volare con successo il suo dirigibile sopra Vienna.[50][51]. [175], Il delicato equilibrio della guerra fredda fu di nuovo messo alla prova, tra il 1960 e il 1975, dalla guerra del Vietnam. [48], Un altro progresso avvenne nel 1884 quando un dirigibile dell'esercito francese dotato di un motore elettrico, il La France di Charles Renard e Arthur Krebs, compì il primo volo libero completamente controllato su tutti gli assi. [98] Un altro appassionato di tecnologia neozelandese, Richard William Pearse, potrebbe aver volato tra il 1903 e il 1904 con un monoplano ad ala alta propulso da un motore a benzina a due cilindri a sua volta di sua concezione; tuttavia non sembra che riuscì a volare prima dei Wright, né lui stesso avanzò mai la pretesa di essere stato il primo a volare con un "più pesante dell'aria" motorizzato. Tuttavia, come gli americani e gli inglesi avevano imparato a loro spese dai fallimenti di aeronavi come l'USS Akron e l'R101, la cui perdita nel corso di gravi incidenti era costata la vita a molte persone, il dirigibile (in quanto riempito di idrogeno altamente infiammabile) non era un mezzo del tutto sicuro o affidabile: la fine dell'era del trasporto passeggeri con i "più leggeri dell'aria" venne anche per la Germania con l'incidente che, il 6 maggio 1937, distrusse l'LZ 129 Hindenburg, il più grande e famoso di tutti gli Zeppelin. [72], Nel 1884, il monoplano bimotore a vapore dello sperimentatore russo Alexander Mozhaysky effettuò vicino a Krasnoe Selo un "salto" di pochi istanti, replicando sostanzialmente il parziale successo di du Temple. La Germania, partita per prima, si trovò a cavalcare l'onda nella fase iniziale, ma in ritardo nel 43; lo sviluppo di una nuova generazione di aerei tedeschi era pronto per la seconda metà del 44, ma giunse in ritardo. Alla fine degli anni sessanta, però, i lunghi pattugliamenti di questi grossi e costosi aeroplani vennero progressivamente sostituiti dai missili balistici intercontinentali (ICBM). Anzi i Mig 17 sub-sonici riuscirono, in diverse occasioni, ad abbattere o a mettere in brutte acque i più sofisticati F 4 Phantom e F 105 americani. Ciascun passeggero ha diritto ad ottenere dalla compagnia aerea la compensazione pecuniaria che varia, a seconda delle distanze, da un minimo di € 250 ad un massimo di € 600. [58][59], L'inglese John Stringfellow, un collega di Henson che aveva collaborato al progetto dell'Ariel (in particolare in relazione alla sua motorizzazione) ed era stato cofondatore dell'Aerial Steam Transit Company, dopo gli insuccessi del modello in scala di Henson decise di continuare gli esperimenti con le macchine volanti per conto proprio: dopo essersi trasferito negli Stati Uniti riprese a costruire modelli senza equipaggio di aeroplani motorizzati insieme a suo figlio, Frederick J. Stringfellow. [104][105], L'era in cui il volo divenne popolare e diffuso, però, venne inaugurata probabilmente da Alberto Santos-Dumont, che volò diverse volte tra il settembre e il novembre 1906 a Parigi. [36], Ancora in Italia, nel frattempo, il naturalista gesuita Francesco Lana de Terzi si dedicava al problema del volo affrontandolo da un punto di vista strettamente scientifico, con tale rigore fisico e matematico da venire considerato da alcuni il vero e proprio "padre dell'aeronautica" moderna. Il velivolo, che aveva definitivamente dato una risposta affermativa all'interrogativo sulla possibilità del volo umano, era completamente sotto il controllo del pilota; tuttavia il suo ultimo volo si concluse con uno schianto, che segnò la fine della sua vita operativa. Il 31 luglio 1894 nel corso di un test il biplano (con a bordo Maxim e altre tre persone) si alzò con una forza tale da rompere la rotaia di sicurezza e sbandò poi per circa 180 metri, alzandosi a tratti anche di un metro sopra il binario distrutto. Tuttavia, almeno per il suo aspetto complessivo, il velivolo di Henson ebbe una certa influenza sulle macchine volanti successive. Accanto all'artiglieria, essi impiegarono per la prima volta dei palloni aerostatici nel tentativo di portare a termine un bombardamento aereo. scopri gli anni ’80, periodo di consolidamento e di crescita con 10 milioni di passeggeri, l’apertura del primo volo verso la cina, la nuova divisa disegnata da renato balestra e l’arrivo degli md 80 in flotta . È possibile che questo risultato sia stato ottenuto grazie a un vento stabile e forte con l'aquilone, o aliante, ancorato a terra per mezzo di un cavo. [111], Il 25 luglio 1909, Louis Blériot pilotò il monoplano Blériot XI attraverso il Canale della Manica, vincendo il premio di 1 000 sterline messo in palio dal quotidiano inglese Daily Mail per il primo che fosse riuscito nell'impresa. Fonti: La maggior parte delle informazioni contenute in questa e altre pagine della categorie sono ricavate da informazioni pubblicate in rete. [114] Poco più tardi, il 19 settembre 1910, un'altra aviatrice francese, Marthe Niel, ottenere un'autorizzazione ufficiale alla conduzione di un aeroplano diventando così la seconda donna al mondo ad ottenere brevetto di pilota. Oltre alla fascinazione per il tema del volo nelle narrazioni fantastiche, però, anche alcuni dei presupposti tecnologici dell'aviazione hanno avuto dei precursori molto antichi. [64][76][77], Il facoltoso inventore statunitense (poi emigrato nel Regno Unito) Hiram Maxim studiò e costruì in Inghilterra un enorme biplano sperimentale, chiamato Test-Rig; esso pesava oltre 3 tonnellate ed era spinto da due motori a vapore da 180 cavalli ciascuno che muovevano due eliche con un diametro di 5,33 metri.