Normativa per l’inclusione _Dlgs_59_2004 _ Legge _122 30 luglio 2010. BES e DSA; Blog e siti. Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 sugli alunni con Bisogni Educativi Speciali direttiva BES. Essere un bravo docente non significa soltanto trasmettere ai propri alunni una serie di conoscenze teoriche; per svolgere egregiamente la propria professione un insegnante deve prima di tutto conoscere approfonditamente i propri alunni, e non soltanto dal punto di vista strettamente didattico. Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali. 30653 Idee in classe: Remise à niveau, BES e DSA, Emile e giochi in classe (512 pp.) Direttiva BES. 259 people follow this. Esigenze di apprendimento speciali, permanenti o temporanee, nascono per una varietà di ragioni diverse. 5669 del 12 luglio 2011 decreto attuativo. Alunni con svantaggio sociale, culturale e linguistico. Il decreto 92/2019, di integrazione e correzione del D.lgs. La scuola non può prescindere dal considerare una simile realtà; la mission perseguita in tal senso è  rivolta a realizzare una realtà scolastica inclusiva, nella quale si combatta a spada tratta la marginalità. All’interno dei BES ci sono tre sottogruppi. MIUR 8/2013, D. Lgs 66/2017, DM n. 92 dell’8 febbraio 2019, D. Lgs 96/2019. BES e DSA : le richieste della normativa Luciana Ventriglia Specializzata in pedagogia clinica Perfezionamento sul lavoro clinico nelle difficoltà dell’ apprendimento CORSO DI FORMAZIONE CROTONE 24 MARZO . L'alunno con BES deve quindi sostenere la stessa prova d'esame, ma può essere supportato (per fornire degli esempi) dall'utilizzo di strumenti compensativi o dalla possibilità di più tempo a disposizione. Nel mondo della scuola, uno dei temi di più stretta attualità è quello dell'inclusione degli studenti con difficoltà legate all'apprendimento, che possono avere cause diverse. QUADRO NORMATIVO essenziale sui DSA e sui BES LEGGE 170/2010 - Norme in materia di DSA in ambito scolastico DM 12 luglio 2011 - Trasmissione Linee Guida DSA per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con DSA Linee Guida regionali esplicative del percorso di prima certificazione dei DSA, Protocollo G1.2015.0022094 del Che cos’è il disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)? 3.9 Da quali normative sono tutelati gli alunni con DSA … Double-check the spelling. le normative e le direttive che disciplinano i Bisogni Educativi Speciali e la figura del docente che opera in presenza di BES; classificazione e analisi dei disturbi evolutivi specifici; valutazione e programmazione di intervento; fondamenti di didattica e pedagogia speciale; didattica e psicopedagogia dei DSA (Disturbi Specifici dell’Apprendimento); tecnologie e strumenti a supporto della didattica BES. Tempo libero: come dimagrire prima dell’estate, Trasformare la passione per l’arte in un lavoro: il curatore di mostre, Sanzioni e sicurezza alimentare: quello che c’è da sapere, Cos’è l’HACCP: definizione e funzionalità, Come si diventa diplomatici: percorso di studi e opportunità, Come diventare SEO copywriter: studi e possibilità, Come diventare chief financial officer: studi e possibilità, Come diventare esperti di welfare: studi e possibilità. Leggi anche l'approfondimento dedicato ai Disturbi Specifici dell'Apprendimento - DSA. Tale direttiva ha lo scopo di tutelare gli alunni con Bisogni Educativi Speciali garantendo loro il diritto di accedere a un apprendimento personalizzato, come previsto dalla Legge 53/2003. Il compito di individuare esigenze particolari e di lavorare per assecondarle è affidato nel concreto agli insegnanti, a qualsiasi grado di istruzione essi appartengano. n. 5669 del 12 luglio 2012; DM 27-12-2012. dm12luglio2011suDSA . Scarica l’OM 02/05/2018 Istruzioni e modalità operative. Didattica inclusiva . Il decreto 92/2019, di integrazione e correzione del D.lgs. da Dott.ssa Mara Marsura | Apr 9, 2020 | Focus | 0 commenti. Fax: 06 67663803. Non sempre è chiara la definizione di BES, ovvero Bisogni Educativi Speciali. Nella pratica, i Bisogni Educativi Speciali possono essere ripartiti in tre categorie: Disabilità (L.104/1992) Disturbi evolutivi specifici (come DSA, deficit di attenzione e iperattività L. 53/2003 e 170/2010); Disturbi legati a fattori socio-economici, linguistici e culturali (L. 53/2003). ALUNNI CON DSA E ALTRI BES ... VALUTAZIONE – Come già indicato dalla nota ministeriale n. 279/20, la normativa vigente lascia la dimensione docimologica ai docenti. Non pochi docenti sconoscono addirittura le definizioni e le distinzioni introdotte con la Direttiva Ministeriale del 27/12/12 ed indicano spesso con l’acronimo BES solo quegli alunni che, pur manifestando un Bisogno Educativo Speciale (BES), non rientrano nelle misure previste dalla L. 104/92 sulla disabilità e dalla L. 170/10 sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). Chi sono gli studenti con BES? Piramide BES Ø La piramide è stratificata. Disabili e DSA beneficiavano, ... La normativa di riferimento è costituita dalla suddetta direttiva sui BES del 27/12/2012, dalla CM n. 8/2013 e dalla CM n. 2563/2013. La normative sull'inclusione scolastica in Italia, Webinar a cura di Paola Morelli, docente specializzata in percorsi educativi differenziali e in Bes e DSA, Diagnosticare precocemente la disgrafia consente di lavorare con più efficacia sull'inclusione scolastica degli alunni DSA, Il Miur ha definitivamente accettato di inserire gli studenti plus dotati tra gli alunni con bisogni educativi speciali (BES). Se è vero che deve realizzarsi attività didattica a distanza, è altrettanto necessario che si proceda ad attività di valutazione costanti, secondo i principi di tempestività e trasparenza. Prove Invalsi: La normativa prevede per l’anno 2011-2012 l’utilizzo se ritenuto opportuno, delle prove in formato elettronico o in formato audio.Tali prove devono essere richieste dalla scuola all’atto dell’iscrizione al SNV 2011‐12. n. 2563 del 22 novembre 2013) 2 – DEFINIZIONI. Normativa DSA e BES. Accedi. 3.4 Chi decide come attuare a scuola la normativa sui BES? 2563 del 22 Novembre 2013. Centro di Potenziamento Multidea: valutazione, diagnosi, potenziamento e riabilitazione per bambini e ragazzi con dislessia, Dsa, difficoltà di apprendimento. n 8. Recentemente, la circolare del 17 maggio 2018 riguardo "Autonomia scolastica quale fondamento per il successo formativo per ciascuno" sembrava aver rimesso in discussione la possibilità dei PDP per gli alunni con BES. n° 5669/2011, DIRETTIVA MINISTERIALE 27 DICEMBRE 2012, CIRC. Il termine BES “Bisogni Educativi Speciali” è entrato nel vasto uso in Italia dopo l’emanazione della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“. This field is required. Il disturbo specifico dell’apprendimento DSA (spesso indicato come disturbo dell’apprendimento o disabilità di apprendimento) è un disturbo dello sviluppo neurologico che inizia durante l’età scolare, anche se può non venire riconosciuto fino all’età adulta. If you have already registered and can't locate your registration confirmation email,click here! Sintetizzando, si può affermare che i DSA rispondono a una "categoria diagnostica", mentre i BES a una "categoria scolastica". Un obiettivo reso possibile dall'uso di strumenti specifici, come il Piano Didattico Personalizzato. INCLUSIONE.Mappa BES.La strada verso l'inclusione: norme di riferimento | myHistro.Come legge una persona con dislessia.Normativa .Normativa.Normativa.Il PDP .Taare Zameen Par : Stelle sulla Terra film completo ita.Ed ora a voi! Proprio per questo nell'individuazione dei Bisogni Educativi Speciali è fondamentale il ruolo dell'insegnante. Al di fuori di procedure medico-sanitarie, le valutazioni dei docenti si basano invece sul concetto educativo e di apprendimento definito dal modello ICF (International Classification of Functioning) dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. n 8. 22 e 23; Esami di Stato candidati con DSA e BES; Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze; Norme per la promozione dell_inclusione scolastica degli studenti con disabilità; Disabilità . Proviamo a fare un po’ di chiarezza. Che cos’è il disturbo specifico dell’apprendimento (DSA)? Home » Comunicazioni » Documentazione BES – DSA . Affinché ciò si realizzi è necessario individuare le difficoltà individuali e agire adeguatamente per abbattere le barriere all’apprendimento. Legge170_10 D.M. Come detto, la sigla BES è l'acronimo di Bisogni Educativi Speciali. n. 3587… Il paragrafo 1.5 fornisce degli orientamenti didattici a favore degli alunni con BES. Negli ultimi anni, le esigenze di specializzazione e formazione degli insegnanti si concentrano in maniera sempre più significativa sui Bes. Name. Il termine BES “Bisogni Educativi Speciali” è entrato nel vasto uso in Italia dopo l’emanazione della Direttiva ministeriale del 27 dicembre 2012 “Strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica“. Blog ufficiale dell'Università Unicusano - Via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 - Roma - www.unicusano.it. anche gli alunni plusdotati sono stati riconosciuti come BES. alunni con disabilità, per il riconoscimento dei quali è richiesta la presentazione di un’apposita certificazione; alunni con disturbi evolutivi specifici tra i quali: Disturbi Specifici dell’Apprendimento (per i quali è necessario presentare una diagnosi di DSA), deficit di linguaggio, deficit non verbali, deficit motorio, deficit di attenzione e iperattività (ADHD). La legge in questione è considerata una svolta della didattica inclusiva in quanto rende concreti i principi di personalizzazione dell’insegnamento sanciti della legge 53/2003; e lo fa nella prospettiva della successiva Direttiva Ministeriale nella quale è prevista la presa in carico dell’alunno con BES da parte dei docenti. La valutazione didattica degli alunni con DSA e BES: normativa e buone prassi Guido Dell’Acqua Ufficio IV Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione MIUR Modena, 6 Maggio 2019 . Rispondono, invece, alla necessità di andare incontro alle particolari esigenze che un alunno può manifestare, anche solamente per un periodo circoscritto e in assenza di una diagnosi clinica. 1551 del 27 Giugno 2013. BES e DSA. Normativa BES/DSA e schede di rilevazione B E S (Special Educational Needs) ... Strumenti di intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica - Chiarimenti - (Nota prot. BES E SOSTEGNO – DSA E ALTRI BES . Le schede predisposte, sintesi di indicazioni normative e pratiche, possono rappresentare uno strumento di supporto e un percorso guidato per tutti i Consigli di classe che incontreranno situazioni di alunni BES. Gli alunni con BES Normativa scolastica su: Disabilità, DSA ed altri BES (approfondimento sugli Esami di Stato) 1 Dott. Gli alunni BES, ovvero con Bisogni Educativi Speciali, sono tutti quegli studenti che manifestano una particolare esigenza di apprendimento. Piano Annuale per l’Inclusività – Direttiva 27 dicembre 2012 e … Nel tempo, ha conosciuto un crescente successo, tanto da essere cristallizzata in documenti di valore internazionale. Tra i fattori più comuni che comportano l’insorgenza di un BES ci sono: differenze culturali, differenze linguistiche, svantaggi culturali e/o sociali, un disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), una disabilità fisica o mentale. Legge 8 ottobre 2010 , n. 170 , Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. Per l’insegnante e per la classe 30486 1 … BES e DSA. I DSA, identificati a partire dagli anni ’90, sono quattro: 1. dislessia, difficoltà «nella rapidità e nella velocità di lettura»; 2. disgrafia, «disturbo specifico in scrittura che si ma… La direttiva del 27 dicembre 2012 ha ampliato il campo di applicazione di una didattica inclusiva e personalizzata; in particolare inserisce nei BES anche quelle difficoltà di apprendimento che non sono certificabili, ma che comunque sussistono. or. A questo si affianca la necessità di una formazione ad hoc sui BES e l'uso, a scuola, di strumenti innovativi. Le considerazioni dei docenti avvengono sulla base del concetto educativo e di apprendimento stabilito dal modello ICF (International Classification of Functioning) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. I.M.S. Margherita di Savoia. Non pochi docenti, pur conoscendo le definizioni e le distinzioni introdotte con la Direttiva Ministeriale del 27/12/12, indicano spesso con l’acronimo BES solo quegli alunni che, pur manifestando un Bisogno Educativo Speciale (BES), non rientrano nelle misure previste dalla L. 104/92 sulla disabilità e dalla L. 170/10 sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA). La Normativa sui BES This field is required. A tale finalità mira il master in ‘Didattiche e strumenti innovativi per il sostegno dei Bisogni Educativi Speciali’ attivato dall’Università Telematica Niccolò Cusano. Per qualsiasi chiarimento, dubbio o domanda non esitare a contattare il nostro staff attraverso il modulo online che trovi cliccando qui! Torna Alla Home Page. B E S (Special Educational Needs) Bisogni educativi speciali. Video realizzato da Bibbiani Chiara, Corsi Eloisa e Dainelli Chiara. Si autorizza il trattamento dei dati inseriti, ai sensi del decreto legislativo 196/2003, master in ‘Didattiche e strumenti innovativi per il sostegno dei Bisogni Educativi Speciali’, VIDEO-Il nostro Rettore prof.Fabio Fortuna ospite di Rai Parlamento. Legge 8 ottobre 2010 , n. 170 , Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico. 31354 Idee in classe: l’uso di palestre e tutor (224 pp.)