Delle ricerche condotte dopo il 1966 hanno dimostrato che il suo sottosuolo contiene molte risorse. Purtroppo, però, a causa dei continui disboscamenti, la fauna di questo meraviglioso luogo è in serio pericolo e molte specie animali sono a rischio estinzione. Ancora oggi la foresta amazzonica è una delle aree naturali più importanti e meno conosciute al mondo, un regno quasi intatto, ricco di biodiversità, sistemi idrologici, e dove ancora a fatica vivono popolazioni indigene a stretto contatto con la natura, come non accade in nessuna altra parte del mondo. Consegnate le firme raccolte dalla Campagna #Together4Forests, E' questo il drammatico bilancio degli incendi che hanno devastato il Paese nell'estate 2019, Battaglie, storie e successi legali per tutelare il nostro patrimonio verde, Costruire un mondo in cui l'uomo possa vivere in armonia con la natura. Un tucano toco. La tragedia della foresta amazzonica, polmone della Terra. Il rinnovo delle foglie avviene durante la stagione secca. Leggibilità **. Una specie su cinque di uccelli di tutto il mondo vive nelle foreste pluviali dell’Amazzonia, e una su cinque delle specie ittiche vivono nei fiumi e nei torrenti amazzonici. L'Amazzonia è attraversata da numerose strade e autostrade, la maggior parte delle quali sono state costruite illegalmente dagli sfruttatori delle foreste. Gli Indios dell'Amazzonia: popolazioni indigene, La Foresta Tropicale (o Foresta Equatoriale), Lamantino delle Amazzoni (Trichechus inunguis), La Foresta Tropicale o Foresta Equatoriale, Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. Alcune delle ipotesi sull'impatto del clima nel mondo, sono ancora più allarmiste. Gli scienziati hanno classificato tra 96,660 e 128,843 specie di invertebrati solo in Brasile. Questo fa dell’Amazzonia la più grande collezione di specie animali che vivono nel mondo. Un chilometro quadrato di foresta amazzonica può contenere 90,790 tonnellate di piante viventi. Secondo il WWF, il 55% entro il 2030. Secondo l’Istituto nazionale di ricerche spaziali del Brasile (INPE) solo da quest’anno gli incendi in Brasile sono aumentati dell’ 83% rispetto allo stesso periodo del 2018, mentre sono circa 73mila i roghi registrati in tutta la foresta amazzonica. È l'aquila più grande dell'Emisfero Occidentale e dell'Emisfero Australe, e l'unica specie del genere Harpia. Se l’Amazzonia scompare, scompare anche il nostro futuro. L'habitat e il comportamento, invece, sono più vicini a quelli della tigre. La Foresta Amazzonica si trova ora in pericolo: sfruttata e assoggettata ad interessi economici, il polmone verde della Terra anno dopo anno continua a restringersi. - Foresta pluviale sempreverde di pianura: la più ricca e diversificata. Entro il 2020, la qualità, la quantità e la tempistica dei flussi nei fiumi prioritari e nelle loro sorgenti sono mantenute a livelli che garantiscono l'integrità degli ecosistemi acquatici e la continua fornitura di servizi ecologici a supporto dei mezzi di sussistenza locali e delle economie regionali. E’ sicuramente la mia zona Amazzonica preferita, quella da dove passano i viaggi di gruppo in Colombia che organizzo. La conclusione della sociologa è che “la Repam ha una posizione chiara, assieme ai vescovi latinoamericani del Celam, a fianco della popolazione che vive in questa regione e contro il piano di distruzione della foresta amazzonica". Le foreste tropicali dell'America ospitano più specie delle foreste pluviali dell'Africa e dell'Asia. Raramente si estendono più di 10 gradi a nord o a sud dell'equatore. Essa permette il trasporto di legname. La sua specie si estende dal Messico a gran parte dell'America Centrale e del Sud America fino al nord dell'Argentina e al Paraguay. Queste aziende sono difese da uomini armati, una sorta di guardie private che proteggono la proprietà della terra. La foresta amazzonica, nota anche con il nome di Amazzonia o giungla amazzonica, è una foresta equatoriale situata nel bacino amazzonico in Sud America. by Kim Schandorff Getty Images. Anche se sterili, la maggior parte delle terre amazzoniche non inondate (terraferma) sono punteggiate da aree di terra rossa. La maggior parte del suo territorio, fa parte dello stato brasiliano. E' un predatore solitario, pur essendo opportunista nella scelta preda. Con una superficie di 5,5 milioni di km², ovvero circa dieci volte più della Francia, è la foresta più grande del mondo. La foresta amazzonica copre un territorio di 6 milioni di km 2 comprendente il bacino del Rio delle Amazzoni, parte di quello dell’Orinoco, le Guiane e parte del Brasile. In Brasile, l'Instituto Nacional de Pesquisas Espaciais (National Space Research Institute) produce ogni anno i dati sulla deforestazione. E' uno dei cinque "grandi felini" del genere Panthera con la tigre, il leone, leopardo e il leopardo delle nevi. Il numero esatto supera ogni immaginazione: nella Foresta Amazzonica sono ben 11.676 le specie recensite, su un totale complessivo di 16mila. La foresta tropicale esiste da almeno 55 milioni di anni; la maggior parte della regione rimase libera da biomi simili a savana almeno fino all'ultima era glaciale . Senza interventi urgenti il terreno bruciato è soggetto a dilavamento, erosione, desertificazione, amplificando i rischi prodotti dai cambiamenti climatici. Anche se il tasso di deforestazione ha avuto un rallentamento a partire dal 2004 (con re-accelerazioni nel 2008 e 2013), la superficie forestale rimanente continua a diminuire. La Foresta amazzonica, che ricopre la maggior parte del nord-ovest del Brasile e si estende sul territorio della Colombia, del Perù e di altri paesi del Sud America, è la più grande foreste pluviale del pianeta ed è famosa per la sua biodiversità. Entro il 2020, viene conservata una copertura forestale sufficiente in una configurazione appropriata per mantenere i modelli climatici all'interno delle loro gamme naturali di variazione e costruire la resilienza regionale ai cambiamenti climatici, garantendo così che un'Amazzonia sana continui a contribuire alla regolamentazione del clima a livello regionale e globale. Incendi nella foresta amazzonica: Bolsonaro attacca le ong. La porzione più vasta, le cui dimensioni superano quelle dell'Europa occidentale, si trova in Brasile. La Foresta Amazzonica, Brasile. L'Amazzonia è poco adatta all'agricoltura estensiva. - Foresta sempreverde a foglie coriacee (. L’Amazzonia occupa una superficie molto estesa che può essere paragonata al 42% del continente europeo e che comprende il territorio dalle Ande fino all’Atlantico. Fino ad oggi, almeno 2.200 pesci, 1.294 uccelli, 427 mammiferi, 428 di anfibi e 378 rettili sono stati scientificamente classificati nell’Amazzonia. Ma quello che colpisce di più è il suo enorme becco di colore giallo-arancio con una macchia nera sulla punta. Molte sono le cause che stanno distruggendo questa importante foresta: incendi, taglio di alberi, miniere per l’estrazione del ferro… . L'utilizzo scorretto del fuoco provoca però nella gran parte dei casi incendi, difficilmente poi gestibili. La foresta amazzonica è un patrimonio naturale inestimabile da cui dipende l'intera esistenza del nostro Pianeta. Una specie su dieci di animali conosciuti in tutto il mondo vive nella Foresta Amazzonica. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Tempo di lettura: 4’. Foto di Ahodges7 Distribuzione e habitat Endemico del bacino amazzonico , lo troviamo nell'isola amazzonica di Marajó (Brasile) alle sorgenti dei fiumi affluenti del bacino amazzonico di Colombia, Perù ed Ecuador. La diversità delle specie vegetali è la più grande della Terra. L’eco-turismo nella foresta amazzonica è uno dei modi attraverso i quali la foresta e la sua biodiversità possono essere sostenibilmente utilizzate per ridurre la povertà, e quindi incoraggiare la gente, con reciproco rafforzamento, a proteggere la foresta e la sua biodiversità dalla deforestazione. Il Guaviare. Il maschio ha dimensioni più piccole: fino a 196 cm di apertura alare ed un peso approssimativo di 8 k, Il lamantino delle Amazzoni (nome scientifico: Trichechus inunguis) è un erbivoro mammifero del Brasile, ed è la specie più piccola della specie dell'ordine dei Sirenia e l'unico a vivere esclusivamente in acqua dolce. Solo pochi canali di comunicazione sono ufficiali, come: In Amazzonia vivono numerosissime tribù di indigeni , ma molto probabilmente non fu mai abitata prima del 3000 A.C. Oggi, gli indios amazzonici mantengono molte delle loro tradizioni centenarie e dei loro costumi, ma il loro habitat è seriamente minacciato dalla deforestazione e dallo sfruttamento del suolo. La dimensione media di questi uccelli è di 64 centimetri, a cui vanno aggiunti circa 20 cm per la lunghezza del becco. Storicamente in questa regione una delle tecniche utilizzate per espandere le aree per le coltivazioni, gli allevamenti e le miniere è l'utilizzo del fuoco. Ma queste terre, sotto l'influenza delle attività umane sono state trasformate dall'uomo, alterate dal progressivo accumulo di rifiuti e ceneri. Un’azione che, secondo il capo dello stato, le ong avrebbero lanciato in risposta al taglio … Dall'estremo limite occidentale della foresta, ai piedi delle Ande, fino alla rive E' fortemente associato alla presenza di acqua e, come la tigre, gli piace nuotare. Questo elevato livello di precipitazioni si traduce spesso in terreni poveri a causa della lisciviazione dei nutrienti solubili nel terreno. Acconsenti all'uso dei cookie Chiudendo questo banner.Per saperne di più è possibile consultare l'informativa sulla Privacy del WWF. Essendo la più grande, L'Amazzonia è patria di circa 2,5 milioni di specie di, Nel 2013, la foresta amazzonica era composta da circa 390 miliardi di. Palme: Attalea, Astronium, Mauritia. Oltre un quinto della foresta amazzonica è già stato distrutto, e il restante è minacciato. Il parco ospita specie animali e vegetali uniche, fra cui numerosi mammiferi quasi estinti come il formichiere gigante. Se ti stai chiedendo se è possibile visitare la foresta pluviale (o almeno alcune sue parti) la risposta è sì! Le nostre azioni per fermare l'emergenza incendi >>. Di fronte alle critiche mosse a livello internazionale, la prima reazione del presidente Bolsonaro è stata quella di ipotizzare un coinvolgimento delle organizzazioni non governative nei roghi, interessate, a suo dire ad attirare un’attenzione negativa sul governo. attraversa la foresta è il RIO DELLE AMAZZONI. Grazie ai contributi e alla partecipazione dei cittadini di tutto il mondo siamo riusciti a raggiungere in Amazzonia questi risultati: Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. E' endemico del bacino delle Amazzoni . Situata prevalentemente in Brasile, si estende anche oltre i confini nazionali, interessando i paesi circostanti del Venezuela, Colombia, Ecuador, Perù, Bolivia, Suriname e Guyana Francese. Il fronte intertropicale, in alternativa conosciuto come la zona di convergenza intertropicale, gioca un ruolo significativo nel creare le condizioni climatiche necessarie per le foreste pluviali tropicali della Terra. La concentrazione di monossido di carbonio in atmosfera a causa degli incendi Il 2019 sta battendo ogni record per gli incendi nella foresta pluviale amazzonica. Adriano Gradi-1 Novembre 2019 0. Circa il 40% - 75% di tutte le specie biotiche sono native delle foreste pluviali. La deforestazione della foresta amazzonica minaccia molte specie come le rane velenose, che sono molto sensibili ai cambiamenti ambientali. Tuttavia, essi hanno una organizzazione sociale più complessa. Foto e grafica © WWF o utilizzati con il permesso. Quella del Guaviare è una zona alle porte della Foresta Amazzonica che confina con il Venezuela. Alimentazione. Il suo habitat è il bosco piovoso. Secondo l'INPE, il bioma della foresta amazzonica, originariamente di 4.100.000 milioni di km² in Brasile, è stato ridotto a 3.403.000 km² nel 2005, con una perdita del 17,1%. Le gamme di colore della sua pelle vanno dal grigio scuro al nero. LEGGI ANCHE: LA DEFORESTAZIONE IN AMAZZONIA Uccelli Nella foresta amazzonica vivon, La deforestazione della foresta amazzonica ha subìto una forte crescita tra il 1991 e il 2004, raggiungendo un tasso di perdita forestale annua di 27,423 km² nel 2004. Per il resto, in parte nettamente inferiore, rientra negli stati di Colombia, Venezuela, Guyana, Guyana francese, Suriname, Bolivia, Perù ed Ecuador. Le foreste pluviali tropicali sono chiamate i "gioielli della Terra" e la "più grande farmacia del mondo", perché più di un quarto delle medicine naturali sono state scoperte lì. Molti indios, gli abitanti della foresta, rischiano la vita ogni giorno perché si oppongono allo La foresta amazzonica è un patrimonio naturale inestimabile da cui dipende l'intera esistenza del nostro Pianeta. Parque Nacional Madidi Ecco la foresta amazzonica e il parco nazionale più famoso che la protegge in Bolivia. Descrizione Questo felino maculato assomiglia fisicamente al leopardo, ma l'aspetto è generalmente più grande e più massiccio. È molto umido in Amazzonia e possono volerci giorni perché i vestiti si asciughino. Se perdiamo l'Amazzonia nessun intervento di rinaturalizzazione potrà mai creare la straordinaria varietà, ricchezza e complessità di una foresta tropicale non violata dall’uomo. La foresta amazzonica è la più grande foresta tropicale del mondo. La foresta amazzonica , nota anche con il nome di Amazzonia o giungla amazzonica , è una foresta equatoriale situata nel bacino amazzonico in Sud America. Può anche formare dei piccoli gruppi che, soprattutto nelle coppie, si puliscono a vicenda il piumaggio e si scambiano il cibo. La maggior parte dei terreni convertiti viene utilizzato per produrre cibo per il bestiame. Ci sono due tipi di foresta pluviale: la foresta tropicale e la foresta temperata. Dall'inizio dell'anno gli incendi in Brasile sono aumentati dell’ 83% rispetto allo stesso periodo nel 2018. La foresta equatoriale presenta elevati livelli di biodiversità. Il WWF sta lavorando, insieme ai partner, per fermare gli incendi e assistere le comunità in crisi. Il 60% della foresta è contenuto in Brasile, seguita dal Perù con il 13%, la Colombia con il 10%, e con quantità minori in Venezuela, Ecuador, Bolivia, Guyana, Suriname e Guyana Francese. La foresta amazzonica rappresenta oltre la metà delle foreste pluviali rimanenti nel pianeta, e costituisce il tratto di foresta pluviale tropicale più grande e più ricco di biodiversità nel mondo. - Bassa vegetazione, xerofite, arbusti (7-8 m), crescono su un terreno sabbioso coperto da un sottile strato di humus nero. La Foresta Amazzonica del Perù si estende rigogliosa nelle aree attraversate dal Rio delle Amazzoni, nella Regione di Loreto, a nord del Paese. L'aquila arpia è l'uccello nazionale del Panama e la specie simbolo della diversità biologica dell'Ecuador. Il WWF è stata tra le prime organizzazioni ambientalista a svelare il dramma della deforestazione amazzonica, la portata degli impatti sugli equilibri del pianeta e la perdita di biodiversità ad essa collegata. Una buona parte del terreno restante è coltivato dall'uomo, che mette in pericolo la foresta amazzonica e la sua naturalezza. - Foresta sempreverde stagionale: ad est e nord-ovest, dove le precipitazioni sono inferiori ai 2.000 mm all'anno. Si sviluppa sul territorio di ben nove Stati sudamericani ed è la foresta pluviale più grande rimasta sulla Terra. Non vi è alcuna variazione nelle dimensioni tra i due sessi. E’ una delle aree naturali più importanti e meno conosciute del nostro Pianeta, un vero e proprio regno di biodiversità, acque dolci, sistemi idrologici, una ricchissima diversità culturale e socio‐economica, che include anche comunità indigene in isolamento volontario. La foresta amazzonica si estende su una superficie di 6,7 milioni di km². Il settore dell'allevamento nell'Amazzonia brasiliana, incentivato dalle produzioni internazionali di carni bovine e di cuoio, è stato responsabile di circa l'80% di tutta la deforestazione nella regione, e di circa il 14% della deforestazione, L' aquila arpia (nome scientifico: Harpia harpyja) è una specie di uccello della famiglia Accipitridae che vive nella zona neotropicale. È un membro del genere Ramphastos. Se vuoi il meglio, scegli i servizi top delle nostre strutture a 5 stelle. Un lamantino delle Amazzoni. È una delle aree con la maggiore biodiversità del pianeta, ed è soprattutto grazie alle sue ricchezze naturali che il Perù è considerato uno dei 10 paesi mega diversi del mondo. Ci sono quasi 60 volte più alberi adulti nella foresta amazzonica che esseri umani in tutto il pianeta. Le temperature medie mensili sono superiori a 18° C durante tutti i mesi dell'anno. Generi rappresentati: Bertholletia, Bombax, Calycophyllum, Carapa, Cedrela, Cordia, Couroupita, Dimorphandra, Eperua, Eschweilera, Ficus, Goupia, Hevea, Hura, Hymenaea, Hymenolobium, Inga, Manilkara, Ocotea, Parkia, Pithecellobium, Platymiscium Pouteria, Pterocarpus, Stychnos, Swartzia, Swietenia, Virola, Vochysia, Vouacapoua. Attualmente, circa 438.000 specie di piante con interesse economico e sociale sono stati individuate nella regione, e molte altre ne restano da scoprire o classificare. Secondo uno scenario previsto dalla Banca Mondiale, il 40% dell'Amazzonia sparirà entro il 2050. La presenza di macchie più chiare sulla regione ventrale è una caratteristica degli individui di questa specie. Il sistema forestale è estremamente sensibile al minimo cambiamento locale come la siccità e la deforestazione. All'interno della classificazione del World Wildlife Fund, le foreste pluviali tropicali sono un tipo di foresta tropicale umida a latifoglie (o foresta umida tropicale) che comprende anche le foreste tropicali stagionali. The WWF is run at a local level by the following offices... Con un’estensione di 6,7 milioni di Km quadrati, l’Amazzonia abbraccia 9 paesi diversi del Sud‐America: Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana, Perù, Suriname, Venezuela e Guyana francese. Alcuni esperti ritengono che un chilometro quadrato può contenere oltre 75.000 tipi di alberi e 150.000 specie di piante superiori.