Il monte Velino, che pel declive sud-ovest la signoreggia, dapertutto mostra le sue tre vette, cioè Sevice, alta 2353, Cafornia, 2424, e Velino, 2487. Noto anticamente come Monte Gurgure e Mons … Il massiccio del Monte Velino, mt. Anche la fauna, gravemente minacciata nei secoli passati, sta ora lentamente tornando a ripopolare la montagna marsicana, grazie anche alla presenza di alcune aree protette che ritagliano il loro territorio nel massiccio del Velino e zone limitrofe: la “Riserva Naturale Orientata Monte Velino“, il “Parco Regionale Sirente-Velino“, la “Riserva Naturale guidata Zompo lo schioppo“, la “Riserva Naturale Montagne della Duchessa“. All Rights Reserved. 046 - la Capanna di Sevice e il Monte di Sevice . Il massiccio del Monte Velino, mt. Massiccio calcareo appenninico del Lazio (2216 m s.l.m.) Lontano, in basso, sotto uno splendido sole, c’erano la lunga distesa azzurra del lago Fucino e la sua bella pianura, punteggiata e abbellita da boschi e paesi (…)“-. Queste, assorbendo acqua di origine pluviale e quella derivante dallo scioglimento delle nevi, la restituiscono nell’alta Val di Teve dove è presente un sopravanzo di falda denominato “Fonte Pazza” (m. 1.700) Furono proprio persone provenienti dalla nobiltà romana a frequentarla in veste escursionistica, mentre le popolazioni locali di valle vedevano in esso un enorme patrimonio da sfruttare per l’allevamento del bestiame, attività che creava ricchezza con la produzione di carni e formaggi. Trova la foto stock perfetta di monte velino. Però si comprende che l’aumento delle presenze in montagna, soprattutto escursionisti provenienti dalla Capitale, comporta naturalmente una maggiore probabilità di incidenti. Achille Fontani, affiancato da altri sei escursionisti maglianesi, il 3 aprile 1981 nasce il G.E.V. Il Monte Velino fu anche testimone del prosciugamento del Lago del Fucino effettuato nella metà del 1880 dal Principe Alessandro Torlonia. Situazione questa che crea molta diffidenza nella popolazione locale. Ci sono stati tempi in cui salivo sul Velino almeno una volta all’anno. Con un buon cannocchiale si potrebbe osservare forse dal Velino anche la cupola di San Pietro.” -. Il Monte Velino, la cui vetta centrale raggiunge quota 2.487 m., si trova nella parte centrale degli Appennini ed esattamente in Abruzzo. Il Velino fu osservatore dei lavori effettuati per volere dell’imperatore Claudio Nerone per l’apertura dei cunicoli necessari alla regolamentazione delle acque del Fucino; della battaglia che il 23 agosto 1268 vide Corradino di Svevia e Carlo D’Angiò affrontarsi nei Piani Palentini; delle scorribande e dei saccheggi che il Comandante dell’Esercito Borbonico La Grange faceva nei centri marsicani che avevano aderito al Regno d’Italia, e fra questi anche Magliano che il 20 ottobre 1960, per intercessione dei suoi santi protettori Giovanni e Paolo, fu risparmiata dal saccheggio e dal massacro. Assistette alle battaglie che l’esercito dell’antica Roma combatté per espugnare Alba Fucens. Da Roma prendere l'uscita autostradale A25 - Magliano dei Marsi e seguire le indicazioni per Rosciolo dei Marsi ed una volta arrivato nella frazione seguire le indicazioni per "Escursione monte Venino e/o Chiesa di Santa Maria in valle dove è possibile parcheggiare la macchina nello spiazzo/parcheggio presente all'inizio del sentiero. Il suo nome sembra avere probabilmente origine dall’antichità “Monte che si specchia nella palude”, chiaro riferimento agli acquitrini che per gran parte dell’anno ricoprivano fino ai secoli recenti i Piani Palentini ad esso sottostante. Qualche anno dopo il giorno 1° luglio 1964, un’altra coppia di escursionisti, tali Ignazio Donato Schirò e Paola Anceschi di Roma decisero di convolare a nozze su questa vetta e dopo una spedizione notturna all’alba furono uniti in matrimonio, per spettanza territoriale, dal Parroco di Magliano dei Marsi don Augusto Orlandi. Alla destra i picchi nevosi del Velino, alto più di settemila piedi, erano coperti da minacciose nuvole, e un’aspra catena di montagne nebbiose chiudeva quella parte di veduta. Ai nostri clienti offriamo un'ospitalità cordiale e premurosa che li farà sentire davvero a casa. (…) dai pendii più alti delle tre piramidi del Monte Velino scorgerai la meraviglia di questa terra ed il terrore che nello stesso tempo essa suscita: catene di montagne che si susseguono ed una barriera dopo l’altra isolano valli da altre valli (…)“-. A Rocca di Mezzo si trova la sede direzionale e amministrativa dell'ente gestore della riserva naturale. Il più economico e' linea 90 bus via v.le molise, 51 prima di via calvairate che costa 1€. Ad esempio per la prossima domenica (14/10) mi dà Roma Ponte Mammolo->Corvaro partenza 7:30 ed arrivo poco dopo le 9 e ritorno (ultima corsa credo) alle 16:27 (orari validi fino al 28/10). Quanto è bello Monte Velino visto da Roma (Gianicolo)? “La montagna di Roma” – scriveva un decennio fa Stefano Ardito, “ (…) per chi vive a Roma quella montagna è un segnale.” Ci furono anche molti altri incidenti che hanno dato luogo a un detto popolare che afferma che il Velino vuole per sé una vittima l’anno. Nessun obbligo di registrazione, acquista subito! Al centro del massiccio, in una zona orograficamente tormentata, alla testata di aride depressioni s’innalzano robuste e isolate barriere calcaree come il Murolungo e il Costone, oppure lunghi crinali come Cimata di Pezza, Costa della Sentina, Costa stellante che collegano la terra marsicana al comprensorio aquilano. Ritorno per lo stesso itinerario. Vari fattori come la geologia, la climatologia e, non ultimo, il pesante intervento dell’uomo (basti pensare a come abbia influito sul microcima locale e sulla vegetazione il prosciugamento del lago), hanno contribuito nei secoli passati a dare al Velino un aspetto arido, se è vero che ai tempo delle colonie romane le pendici dei colli intorno al lago erano ancora rivestite di folti boschi, coltivazioni ad ulivo ed agrumeti. Hotel Monte Velino, Ovindoli: consulta le recensioni di 91 viaggiatori che sono stati al Hotel Monte Velino (n.6 su 8 hotel a Ovindoli) e guarda 42 foto delle stanze! se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. “La Marsica è tutta frastagliata da contrafforti e ramificazioni degli Appennini. I Monte Velino apre i battenti nel 1978, prima come piccoloRistorante, per poi trasformarsi nel tempo in un grazioso Hotel, da sempre gestito dalla famiglia Barbati.. La peculiarutà è punto forte del nostro Albergo e la calorosa gestione familiare e la genuina bontà della cucina. Fonte nuova: via monte velino - disponiamo di un appartamento in vendita posto al primo piano di due, cosi composto: ingresso, soggiorno, cucina abitabile, due camere, due ba Eppure questa montagna mantiene inalterato un suo valore dal punto di vista botanico, con una vegetazione preziosa e rara, tenace e di selvaggia bellezza, che contende lo spazio alla nuda pietra. Condividiamo e mostriamo al mondo la nostra regione!!!! Cerca tra gli annunci immobiliari in Via Monte Velino Roma le migliori offerte di vendita e affitto Appartamenti e case. Oltre a quella principale contiene diverse altre cime sopra i 2000 m. Per la vicinanza alla capitale, è stato definito ‘la montagna di Roma’ e ha avuto un notevole sviluppo turistico come località di sport invernali. 80 mq. Via Pietro Cidonia a, 2 - 67048 Rocca di Mezzo - AQUILA Tel: 333.9878747. Il Monte Velino è la cima più elevata della catena Velino-Sirente con 2487 metri slm.Ci sono almeno quattro percorsi principali per arrivare in vetta, ognuno dei quali piuttosto impegnativo per dislivello, compresa la cosiddetta Via Normale che parte da Rosciolo. € 139.000 Tua da € 401 /mese con We-Unit. Il massiccio del Monte Velino, mt. Trova alloggi in vendita di seconda mano al miglior prezzo a fino del monte Monte Velino (GoPro 2.7K) da leonardosgarbossa » 21/11/2016, 15:59 L’intento era quello di raggiungere la vetta del Velino (2487 m), ma purtroppo a causa di ritardi sulla tabella di marcia ci siamo visti costretti a fermarci a quota 2250 m dopo 10 km di cammino ( 5 km all’andata e 5 km al ritorno) e superati i 1200 m di dislivello in salita (e in seguito in discesa). Nudo di alberi, presenta solo rocce sterminate. (Gruppo Escursionisti del Velino) che dalla sua nascita ai giorni nostri ha scritto e sta scrivendo importantissime pagine di storia legate all’escursionismo organizzato del Monte Velino. Alcuni anni dopo un’altra disgrazia scosse gli animi della gente, era l’8 marzo 1962 , quando a tarda sera un aereo militare alle ore 22,46 si schiantava nella parete SW del Monte Velino con un cupo boato, provocando la morte di cinque persone tra ufficiali e sottufficiali dell’esercito. La parte sommitale del Velino è visibile anche da Roma, specie nelle giornate invernali limpide in cui appare innevato, soprattutto dai quartieri ovest e sud della Capitale fino al Gianicolo. 001 - Monte Rozza 2064 m visto da Santa Maria in Valle Porclaneta. Via Monte Velino Roma: Appartamenti e case in vendita e affitto. Fu inaugurato nel 1989. Anticamente il massiccio del Velino era sede di almeno tre ghiacciai: due più grandi, di pari entità, quelli della Valle di Teve e della Valle Majelama che, erodendo quelle valli ed imprimendo ad esse una sezione a “U”, scaricarono i loro detriti (oggi ricchezza estrattiva come materiali inerti da costruzione) rispettivamente nei pressi di Torano, località “Piano Pizzodente” e di Magliano dei Marsi, località “Il Campo”. Di certo l'aereo smarrì la rotta prima di schiantarsi contro un costone roccioso del monte Velino. Presa coscienza dell’importanza di questa montagna e quanto potesse offrire sotto l’aspetto escursionistico, su idea del sig. Il massiccio del Velino è costituito quasi interamente, come gli altri massicci dell’Appennino centrale, da calcari compatti e ben Potete trovarci nella nostra sede sociale tutti i Martedì dalle ore 21.15 in poi all'indirizzo: Via Marciano, 22/A - 67062 Magliano dei Marsi (AQ) …….Per richieste disponibilità e per prenotazioni del Rifugio “Capanna di Sevice” telefonare al numero: 380 5431004. Il Velino infatti è stato impassibile testimone della storia marsicana di tutti i tempi. Le valli di Teve, del Bicchero e Majelama segnano una demarcazione profonda tra le cime più alte e il resto del massiccio. Questo gruppo montuso trivettale, che raggiunge le sue massime elevazioni con il Monte Velino (m. 2.487), Monte Cafornia (m. 2.409) e Monte Sevice (m. 2.355), è visibile nella sua interezza solo da Magliano dei Marsi per la posizione convessa che assume nel versante Marsicano. Il più breve è volo per Milan Linate che impiega 3¼ ore. Una tesi del prof. Paolo Fiorani collega le origini di Magliano dei Marsi al luogo in cui l’esercito romano, secondo le antiche abitudini, forgiava le armi prima di sferrare gli assalti; ed è dal maglio, attrezzo necessario per la forgiatura delle armi, che deriverebbe il nome di Magliano. www.comune.roccadimezzo.aq.it, © 2015 Il Primo Amore. Roma (provincia) Fonte Nuova (RM) Tor Lupara; Bilocale in Vendita in Via Monte Velino 5 a Fonte Nuova; Bilocale in Vendita in Via Monte Velino 5 a Fonte Nuova Tor Lupara. Il Terminillo è un massiccio montuoso dell'Italia centrale che fa parte del sottogruppo montuoso appenninico dei Monti Reatini, posto nel Lazio a circa 100 km a nord-est di Roma e amministrativamente ricadente in diversi comuni del Reatino, tra cui lo stesso capoluogo provinciale, Cantalice, Leonessa, Micigliano, Poggio Bustone, Rivodutri e Posta. 045 - la Capanna di Sevice 2119 m . Come la scrittrice Mcdonnel: – “Guardando attentamente da Roma verso est, oltre le alture più vicine che circondano la campagna romana, si vedono ergersi in lontananza figure imprecise, simili a nuvole immerse nel blu (…) simili a sentinelle all’erta su una frontiera.